MariaDB: “nessuna ragione” per continuare con MySQL

Notizie in diretta dal mondo della tecnologia e di Linux.

Moderators: sabayonino, Moderators

MariaDB: “nessuna ragione” per continuare con MySQL

Postby sabayonino » Wed May 08, 2013 12:31

da OneOpensource.it
Il fondatore di MariaDB (e di MySQL), Michael Widenius, ha parlato a Muktware di alcuni dei fattori che hanno consentito in origine a MySQL di affermarsi come leader dei database SQL, ma soprattutto delle pratiche della Oracle che stanno portando tantissimi ad abbandonare l’originale in favore del fork comunitario, che ora gode delle forze di sviluppo combinate di due aziende sponsor: la Monty Program Ab di Widenius, e SkySQL, che si sono fuse di recente.

Widenius rammenta come uno dei fattori chiave per MySQL, oltre all’essere un software open source, fosse l’apertura ai contributi da parte di tutti gli utenti, oltre al testing estensivo dei propri binari per moltissime architetture, una cosa non comune all’epoca. “Ora MySQL non è più un progetto aperto“, come il suo fondatore prevedeva, purtroppo correttamente, già ai tempi della sua acquisizione da parte di Oracle. Secondo Widenius, tra le cose che la Oracle sta sbagliando nella sua gestione di MySQL, c’è innanzitutto la decisione di rendere closed source le nuove estensioni di classe enterprise. Ma è in generale, anche in presenza di codice sorgente, che lo sviluppo si sta chiudendo: il database dei bug è stato chiuso al pubblico e i repository pubblici di codice non vengono più aggiornati; il codice sorgente di MySQL 5.5 è privo delle unità di testing che aiutano a individuare le regressioni. “Invece di sistemare i bug, Oracle rimuove le funzionalità che li contengono”, afferma Widenius.

Viene criticato anche l’approccio alla sicurezza, in quanto le vulnerabilità trovate non vengono comunicate e sistemate per tempo, una cosa “che sta infastidendo tantissimo le distribuzioni Linux“. Ma più di tutto, la spaccatura risiede nella completa chiusura dell’upstream: “Oracle non accetta più patch esterne. Non c’è una roadmap pubblica per MySQL, ed è impossibile discutere coi sviluppatori Oracle su come implementare fix e nuove feature”. Per evitare che la stessa situazione possa ripetersi è stata creata la fondazione no-profit MariaDB, che gestisce lo sviluppo comunitario ma che sopratutto detiene il marchio MariaDB. “Non ci sarà mai più bisogno di un altro fork, a prescindere da quali future acquisizioni avranno luogo tra le compagnie che lo sviluppano”.

Tra i vantaggi di MariaDB evidenziati da Widenius, particolare spazio trova l’immensa esperienza su MySQL che caratterizza gli sviluppatori ora in forza a Monty Program e SkySQL. Inoltre MariaDB offre driver di binding per C e Java sotto licenza LGPL e dunque questo assicura che “in quasi tutti casi, non c’è più nessuna ragione di comprare licenze per MySQL”.


:D
User avatar
sabayonino
Sagely Hen
 
Posts: 2536
Joined: Sun Sep 21, 2008 1:12
Location: Italy

Return to Sezione Notizie

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 1 guest