Tracce di Sabayon

Tutto ciò che è pertinente a Sabayon Linux, indipendentemente dall'architettura e dall'ambiente grafico

Moderator: Moderators

Post Reply
Dumbolin61
Simple Hen
Posts: 83
Joined: Sat Feb 25, 2017 18:38

Tracce di Sabayon

Post by Dumbolin61 » Sun Apr 26, 2020 12:20

Ciao a tutti,
oggi esplorando il mio PC, sempre lo stesso dove convivevano Kubuntu e Sabayon su un HD da 2TB e Debian più Fedora su un HD da 1TB, oggi ripeto, da dentro Fedora ho scoperto quello che sospettavo potesse essere successo, ovvero che non tutto Sabayon fosse andato perso.
Ed infatti Vi posto qui le immagini che ho scattato sempre dallo stesso PC con lo schema di partizioni UEFI:
https://i.postimg.cc/prhPV955/Schermata ... -48-24.png
https://i.postimg.cc/zGnXRRtn/Schermata ... -01-30.png
https://i.postimg.cc/Zq4YPK2X/Schermata ... -35-02.png

La prima foto è la struttura dell'HD in toto con qualche settore danneggiato, la seconda la sezione di avvio di Sabayon con grub più efi, la terza è la sezione di root.
A questo punto mi e Vi domando, se volessi reinstallare Sabyon daily, esempio KDE, cosa dovrei fare, evitare? Oppure dovrei cancellare, sovrascrivere o abbandonare le due partizioni citate e dedicarmi a quei settori più ampi e vuoti? Possiedo anche un altro SSD da 240GB già montato dove potrei alloggiare Sab ma aspetto suggerimenti.
Aspetto con fiducia e saluto tutti.
P.s. Ho reso indipendente Kubuntu 19.10 attivando una sua swap sul suo file fstab

marcb
Simple Hen
Posts: 99
Joined: Tue Jul 06, 2010 22:42

Re: Tracce di Sabayon

Post by marcb » Thu Apr 30, 2020 22:31

personalmente la prima cosa che farei è un bel backup del disco difettoso che poi rimuoverei dal pc
direi che i settori danneggiati sono troppi per considerarlo ancora affidabile, soprattutto se ci sono dati importanti che vuoi conservare

Dumbolin61
Simple Hen
Posts: 83
Joined: Sat Feb 25, 2017 18:38

Re: Tracce di Sabayon

Post by Dumbolin61 » Mon May 04, 2020 18:50

Grazie,
ed infatti stasera mi sono scaricato Sabayon Daily Gnome amd64 da Kubuntu, che ancora funziona, e se ce la faccio finisco di mettere a posto un PC con Bios Uefi e CPU AMD F3+ o qualcosa di simile, dove ancora conservo su un HD SATA Linux Mint 19, se non sbaglio, e su un altro SSD, stesso PC reinstallo Sabayon da chiave USB scaricato e, se sono fortunato, da qualche parte su un DVD, ho ancora un vecchio backup di Gnome e lo riaggancio al nuovo.
Ci vorrà tempo, pazienza, ma non demordo. Chi la dura la vince...se non fallisce prima. :P
Troppi se, troppi ma, è la vita di adesso.

User avatar
sabayonino
Sagely Hen
Posts: 3558
Joined: Sun Sep 21, 2008 1:12
Location: Italy
Contact:

Re: Tracce di Sabayon

Post by sabayonino » Mon May 04, 2020 22:08

se può interessarti :
Avevo cominciato una sezione dedicata ai tools di backup e ripristino nella wiki
(poi il wiki è stato messo in sola lettura per problemi tecnici)

Io mi trovo molto bene con FSArchiver , non disdico DAR o il classico TAR

ma ogni tanto anche una immagine non guasta mai.

Alcuni suggerimenti :
Backup di documenti personali :--> spesso , su più dispositivi se possibile
Backup Sistema (o Sistema+Home) a seconda delle preferenze -->Una volta al mese almeno
Immagine di sistema --> Se si riesce , se il sistema non presenta problemi , prima di ogni aggiornamento . pronto al ripristino in caso le cose vadano a donnine.

Oppure adottare una soluzione snaphots automatici
- rsnapshot (per gli smanettoni)
- Back In Time (Consigliato, con GUI)
- creare un archivio di tanto in tanto dell'ultimo snapshot

Sembra complicato , ma il tempo che porta via una reinstallazione e riconfigurazione ...
Basta pianificare le cose.

Dumbolin61
Simple Hen
Posts: 83
Joined: Sat Feb 25, 2017 18:38

Re: Tracce di Sabayon

Post by Dumbolin61 » Tue May 05, 2020 17:06

Lo so e non è la prima volta che me li indichi e menzioni questi metodi, ed io naturalmente non gli ho dato peso ne le ho lette bene.

Quello che devo fare è appunto un'ultimo backup su chiave, o un'immagine, di Kubuntu che ormai non ne può più, masterizzare la sua ISO, scaricata qualche tempo fa, ed eseguire una nuova installazione sempre su questo PC su un SSD nuovo, solo per lui.
(Dovrei essere più calmo e tranquillo, specie perchè l'età avanza, la salute peggiora e non posso più correre come prima).

Infine eliminare il suo HD pesante e meccanicamente provato. Ma prima di procedere creo una nuova chiave di partenza per Sabayon che lascerà questo vecchio PC per andare su un altro PC UEFI (e qui mi ripeto): devo solo dedicargli più tempo.
Ho anche salvata in pdf questa paginata di risposte per rileggerle stamparle ed imparare (dagli errori).
Salutoni

Post Reply